Mastini sconfitti, ma avanti con la grinta

La Busto Bpm Sport Management subisce la prima sconfitta in campionato: su ragazzi, si riparte

Mastini sconfitti per la prima volta, ma la grinta è giusta. E si riparte decisi dunque dopo la gara contro l’An Brescia. Un bel forza da Renault Paglini!

La battaglia

Si è fermata a quota 19 la striscia di risultati utili consecutivi della Busto Bpm Sport Management (18 partite quest’anno più la finale per il terzo posto dello scorso campionato), ma resta un dato super.Pallanuoto, sfida ai vertici contro Brescia

Busto  perde 7-10 con l’An Brescia nel recupero della quarta giornata del campionato di serie A1 maschile. Gli ospiti determinati fin dall’inizio, ma spicca la resistenza dei mastini fino al terzo tempo prima del decisivo allungo dei bresciani.

Dopo il minuto di raccoglimento in memoria del tecnico Marco Paganuzzi, scomparso negli scorsi giorni, inizia la partita e Brescia va in vantaggio con Christian Presciutti. I padroni di casa rimettono a posto le cose con Di Somma, ma poi è l’ex Figlioli a superare Lazovic in controfuga e poi a fare il bis per l’1-3 ospite con tiro dai 6 metri. La Busto Bpm Sport Management resta in scia con Alesiani che infila alla sinistra di Del Lungo, poi ci pensa Mirarchi, con l’uomo in più, a rimettere la partita in perfetta parità. In avvio di secondo tempo sulla superiorità ospite è Bertoli a trasformare nel 3-4 l’assist di Vukcevic, poi terza marcatura di Figlioli per il 3-5 dell’An Brescia. Il gol mancino di Damonte riporta sotto i Mastini, ma gli avversari firmano il  4-6 con Muslin a una manciata di secondi dalla terza sirena. Poi Busto accorcia con il rigore trasformato da capitan Luongo, ma si fa riprendere.  Brescia attacca e il quarto gol di Figlioli chiude definitivamente i conti.

Sguardo avanti e grinta

Nessun timore e avanti tutta con la stessa grinta per il prossimo impegno. La  Busto Bpm Sport Management sabato  10 alle 18 andrà a sfidare i campioni d’Italia e vice campioni d’Europa della Pro Recco.

Li sprona il loro allenatore Marco Baldineti: «La squadra comunque mi è piaciuta perché ha giocato con una buona grinta anche se abbiamo pagato un po’ di nervosismo, un aspetto che loro, che sono primi in classifica e che sono la squadra favorita per lo scudetto, hanno abilmente sfruttato, come tante altre situazioni».

 

BUSTO BPM SPORT MANAGEMENT 7
AN BRESCIA 10

BUSTO BPM SPORT MANAGEMENT: Lazovic, Dolce, Damonte 1, Alesiani 1, Di Somma 2, Drasovic, Bruni, Mirarchi 1, Luongo 2 (1rig), Casasola, Valentino, Nicosia. All.: Baldineti.

AN BRESCIA: Del Lungo, Guerrato, C. Presciutti 2, Figlioli 4, Gallo, Rizzo 2, Muslim 1, Nora, N. Presciutti, Bertoli 1, Janovic, Vukcevic, Moretti. All.: Bovo.

ARBITRI: Paoletti, Calabrò.

NOTE: parziali: 3-3; 0-1; 1-2; 3-4. Usciti per limite di falli Bertoli (B) nel terzo tempo e Guerrato (B) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Sport Management 4/14 + un rigore e Brescia 5/12. Espulso per proteste il tecnico Baldineti (S) nel terzo tempo. Spettatori 800 circa.